Ultima modifica:
26-01-2020

Polygon militare su Sinjajevina, Montenegro

Salva Sinjajevina! Da un territorio di vita, comunità pastorali tradizionali e paesaggi alpini in sospeso unico, a un territorio di morte, guerra e distruzione!



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Inglese (Originale)

Descrizione:

La catena montuosa di Sinjajajevina-Durmitor Massif è il secondo pascolo di montagna più grande d'Europa, un altopiano calcareo di quasi 1.000 km2 tra 1.600 e 2.000 m con biodiversità unica costruita attraverso millenni di usi pastorali e alcuni dei più eccezionali paesaggi alpini dell'Europa. L'area è stata riconosciuta attraverso la creazione e la proiezione di numerose aree protette naturali e culturali, probabilmente la regione più ricca del suo genere in tutto il Montenegro. Uno stile di vita antico e sostenibile in pericolo la ricca diversità bio-culturale di Sinjajajevina non è solo un prodotto della natura, ma è anche l'eredità dei secoli delle comunità pastorali locali, una simbiosi della società e dell'ambiente e un'eredità sostenibile della storia sociale sostenibile . Questi ecosistemi autentici esistono a causa dell'uso ponderato e della gestione concertata, generazione dopo generazione, da parte delle comunità pastorali. Pertanto, l'ecosistema stesso dipende dalla presenza e dall'attività sicuri di queste comunità. Gli insediamenti pastorali delle Highland o "Katuns" si sono dispersi sul territorio di Sinjajevina, appartengono a 8 gruppi tribali principali, ciascuno con le proprie regole di governance dei Comuni riguardanti i tempi dell'accesso ai pascoli e le vie di usarli per garantirne la durata.

Tuttavia, un progetto per costruire un poligono di addestramento militare in gran parte della sua area minaccia non solo il suo modo di biodiversità dipendente dal modo di vivere dei pastori, ma anche dei mezzi di sussistenza di migliaia di persone intorno a esso e paesaggi unici che sono un patrimonio europeo comune. Locals vs the military polygon.

In September 2019, midway through the process of declaring Sinjajevina a Regional Natural Park, the Montenegrin Government inaugurated an artillery polygon and began military training and Test delle armi nel cuore di questi pascoli, all'interno della riserva della biosfera dell'UNESCO. E questo è stato intrapreso come BLAST, senza alcuna valutazione dell'impatto ambientale disponibile al pubblico, nessuna valutazione sanitaria disponibile al pubblico, nessuno studio di impatto economico disponibile al pubblico, né alcuna negoziazione coerente con le comunità pastorali interessate.

La costruzione e l'uso di un sito di artiglieria, non riguarda solo i diritti tradizionali della natura della popolazione locale da un punto di vista legale, ma anche da un punto di vista scientifico l'ecosistema pastorale stesso e i servizi ecosistemici che fornisce dipende dalla cassaforte Presenza e attività delle comunità pastorali che sono seriamente minacciate da questo poligono militare. Anche gli usi militari contaminerebbero l'acqua e danneggerebbero gli umani e gli animali che la bevono. L'epicentro del poligono militare è Savina Vode, la più importante fonte di acqua negli altopiani e l'acqua è il principale fattore limitante per la vita umana e il bestiame. Lo stesso sarebbe vero per le piante che animali e umani consumano, mettendo in pericolo non solo quegli animali e gli umani, ma anche il loro mercato per carne e prodotti lattiero -caseari. Affrontare i fatti, le comunità locali e gli attivisti in tutto il Montenegro e altri paesi europei hanno iniziato a unirsi e pianificare azioni per denunciare il crimine del governo del Montenegro nei confronti della propria gente.

Informazioni di base
Nome del conflittoPolygon militare su Sinjajevina, Montenegro
NazioneMontenegro
Città e regioneلويزيانا
Localizzazione del conflittoKolašin, Mojkovac, Šavnik, Žabljak e Danilovgrad
Accuratezza della localizzazioneAlta (livello locale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloBiomassa e conflitti legati alla terra (gestione delle foreste, dell'agricoltura, della pesca e degli allevamenti)
Tipo di confitto. Secondo livelloInstallazioni militari
Accaparramento di terre (land grabbing)
RisorseTerra
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

In diretta contraddizione della raccomandazione che uscirà dallo studio del 2018 cofinanziato dall'UE che si aspettava di creare un'area protetta a Sinjajevina entro 18 mesi-e contro tutti gli apparenti rurali, turistici, di sviluppo agricolo e logica conservazionista-lo scorso settembre 2019 Il governo montenegrino ha inaugurato un'area di test di addestramento militare e armi nel cuore di questi pascoli abitati e all'interno della riserva della biosfera dell'UNESCO e molteplicità di dati di protezione, con apparentemente nessuna valutazione dell'impatto ambientale pubblicamente disponibile, nessuna valutazione sanitaria disponibile pubblicamente, nessuna valutazione della salute pubblica, nessuna valutazione della salute pubblica, nessuna valutazione della salute pubblica, nessuna valutazione pubblica della salute, nessuna valutazione pubblica della salute, nessuna valutazione pubblica della salute, nessuna valutazione della salute pubblicamente disponibile Studio sull'impatto economico, né alcuna negoziazione sostanziale con le comunità pastorali interessate.

Vedi altro
Area del progetto10.000
Livello degli investimenti:Unkown
Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:Direttamente circa 250 famiglie agricole (1.000-1.500 persone) usando Sinjajevina, + più di 20.000 che vivono nei villaggi che circondano Sinjajevina
Data di inizio del conflitto:29/03/2018
Attori governativi rilevanti:Presidente del Montenegro, Primo Ministro, Ministro della Difesa e Presidente del Parlamento del Montenegro
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:https://www.facebook.com/sacuvajmosinjajevinu/
www.ozon.org.me
https://sr-rs.facebook.com/bijeli.pavle.96
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoResistenza preventiva (fase di precauzione)
Gruppi mobilitati:Contadini
Lavoratori informali
Governi locali/partiti politici
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Pastori
Movimenti sociali
Organizzazioni/comitati di donne
Utenti a scopo ricreativo
Scienziati / professionisti locali
Gruppi religiosi
Forme di mobilitazione:Azioni artistico-creative (es. teatro guerilla, murales)
Ricerca partecipativa (es. epidemiologia popolare)
Elaborazione di documenti indipendenti (es. reports, dossier, note informative)
Lavoro di rete/azioni collettive
Sviluppo di proposte alternative
Coinvolgimento delle ONG nazionali e internazionali
Media-attivismo
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Referendum e altre consultazioni popolari
Proteste di strade/manfestazioni
Appelli/ricorsi per una valutazione economica dello status dell'ambiente
Impatti del progetto
Impatti ambientaliVisibile: Inquinamento atmosferico, Insicurezza alimentare/danni alle produzioni agricole, Inquinamento acustico
Potenziale: Perdita di biodiversità, Incendi, Contaminazione dei suoli, Erosione, Fuoriuscite di contaminanti, Contaminazione delle falde acquifere/riduzione dei bacini idrici, Riduzione della resilienza ecologica/idrogeologica
Impatti sulla saluteVisibile: Incidenti/infortuni, Esposizione a fattori a rischio incerti o non conosciuti (es. radiazioni)
Potenziale: Malnutrizione, Problemi mentali compresi stress, depressione e suicidi, Episodi di violenza collegata a effetti nocivi sulla salute fisica e mentale (omicidi, stupri, ecc), Morti, Altro (specificare)
Altro (specificare)La paura tra i locali è il pericolo fisico di essere colpiti dall'artiglieria militare (in azione o esplosivi lasciati senza esplodere), nonché la contaminazione delle acque attraverso l'artiglieria usata e che gli umani e gli animali bevono, le piante consumano e che sono alle persone stesso tempo consumato da umani e animali. E questo impatto sull'acqua potrebbe raggiungere perfettamente ben oltre il sito attraverso i flussi d'acqua sotterranei in quanto questa è una zona carsica.
Impatti socio-economiciVisibile: Sgomberi/sfollamenti, Militarizzazione e aumento della presenza/controllo militare e forze dell'ordine, Violazione dei diritti umani, Espropri di terra, Altro (specificare)
Potenziale: Perdita di tradizioni/pratiche/saperi/culture, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo, Aumento della violenza e della criminalità, Mancanza di sicurezza sul lavoro, assenteismo al lavoro, licenziamenti, disoccupazione, Perdità dei mezzi di sussistenza
Altro (specificare)Si prevede un impatto nei villaggi intorno a Lipovo appena sotto il lago di Savina (nel poligono del test di artiglieria) e che hanno esattamente una fabbrica di imbottigliamento d'acqua a causa delle loro (fino ad oggi) di famose acque minerali pulite e altamente sane. E lo stesso vale per le piante che gli animali mangiano e gli umani consumano, mettendo in pericolo non solo la salute animale e umana, ma il loro mercato come domanda di carne e prodotti lattiero -caseari abbatterà senza dubbio e sembra già aver iniziato una leggera discesa, mentre Sinjajevina produce uno di uno di I formaggi e i prodotti lattiero -caseari più preziosi nel paese, come ad esempio formaggi tradizionali Skorup venduti a 25 € il chilo, una fortuna autentica in un paese in cui lo stipendio medio è di 300 € al mese.
Risultati
Status attuale del progettoOperativo
Risultato del conflitto/risposta:Criminalizzazione degli attivisti
Rafforzamento della partecipazione
Applicazione della legislazione vigente
Sviluppo di proposte alternative:Esiste una mobilitazione pertinente a livello nazionale.

Ci sono state quasi 200 pubblicazioni di stampa generale, interviste televisive e radiofoniche in difesa di Sinjajevina.

Diverse mobilitazioni all'aperto, quasi dieci in un anno, alcune con oltre 300 persone, e il movimento ha il grande pubblico dalla sua parte.

C'è anche una pagina Facebook molto attiva che riceve supporti da tutto il paese e oltre: https://www.facebook.com/sacuvajmosinjajevinu/

Il movimento sta ora cercando la sua internazionalizzazione. È in costruzione un blog in inglese e una petizione internazionale di Avaaz. Numerosi articoli in inglese su riviste internazionali dovrebbero anche essere pubblicati nei prossimi mesi.

L'iniziativa civica salva Sinajevina il 6 giugno 2019, ha lanciato una petizione online per dichiarare la Sinajevina un'area protetta. La firma della petizione è durata fino al 5 agosto 2019 e durante la raccolta di firme ha dovuto affrontare numerose sfide. Circa 15 persone sono state coinvolte nella sua promozione, ma i cittadini non sono stati in grado di votare perché il portale dello stato pubblico ha rifiutato di accettare molte firme + il sito di petizione era molto frequentemente non disponibile. Il processo di firma stesso è stato complicato da numerose operazioni che richiedono tempo che non sono ancora state mostrate né spiegate dal governo. Per questo motivo, l'iniziativa civica di Save Sinajevina ha iniziato a raccogliere di persona le firme "su carta" nei villaggi intorno a Sinjajevina. Hanno anche organizzato visite alle città che raccolgono firme per Sinjajevina per raggiungere più di 3.000, il minimo necessario per il parlamento montenegrino di accettare un problema nel dibattito.

Alcune settimane prima di questo, un incontro tra piccole organizzazioni ambientali stabilisce la coalizione per lo sviluppo sostenibile (KOR), con i principali rappresentanti del movimento e ecologico di Ozon che avevano combattuto per l'ecologia in Montenegro per due decenni e sostenendo le comunità locali nelle loro comunità locali lotte. La coalizione per lo sviluppo sostenibile riunisce persone che lottano per la protezione di fiumi, foreste, montagne, laghi e tutte le altre risorse naturali del Montenegro necessarie dagli abitanti locali, oltre a Sinjajevina.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:NO
Spiegare brevemente il motivoIl 5 settembre 2019, dopo aver semplicemente ignorato direttamente la petizione firmata da oltre 3.000 montenegrini e senza accuse di ciò che il governo decide unilateralmente sulla formazione di un terreno di addestramento militare a Sinjajevina (https://www.vijesti.me/vijesti /DRUSTVO/Boskovic-Donijeta-Odluka-O-Formiranju-vojnog-poligona-na-sinjajevini).


La settimana successiva, in una sessione del governo del 19 settembre 2019, il governo ha semplicemente notato l'esistenza di una petizione.

Il 27 settembre, a seguito delle proteste e dopo aver messo i marcatori dei confini dell'area di Sinjajevina e i percorsi di taglio, il Ministero della Difesa ha organizzato un esercizio militare sul territorio del comune di Kolašin e Sinjajevina chiamato "Joint Challenge 2019", che ha riunito soldati della NATO NATO Dalla Macedonia settentrionale, Austria, Italia, Slovenia, Stati Uniti e Montenegro. Gli abitanti del villaggio si sono lamentati di molestie e danni alla proprietà, ma ancora non è stata data alcuna cura a questo fino ad oggi (https://www.vijesti.me/vijesti/drustvo/boskovic-rmije-sa-razlicitim-naoruzanjima-tradici-i-ibustvima- Mogu-Naci-Tacku-Dodira? Slika = 0).
Fonti e materiali
Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

The Last Nomads

On the process of being filmed. Online trailer coming up soon.

The Last Nomads



On the process of being filmed. Online trailer coming up soon.

“Sinjajevina is our only way of life”. Website of the campaign
[click to view]

The EU parliamentarian of the greens on Sinjajevina (Tomas Vajs)
[click to view]

Altri tipi di documenti

Pre-legal analysis plus DPINU
[click to view]

2-Synthetic Legal context
[click to view]

Altri commenti:Per quanto riguarda il gentiluomo a capo della militarizzazione di Sinjajevina, il ministro della Difesa Predrag Boskovic, è un giocatore politico fontevole. Per tutta la vita è membro del governo o direttore di un'impresa statale. Era il ministro dell'economia, dell'istruzione, del lavoro, del benessere sociale e ora si dice che sarà direttore del servizio segreto. Una figura politica, non un esperto in nessun campo. Tra le altre perle affermano che il futuro "Poligono militare ha un'influenza zero sulla biodiversità" ...
https://www.vijesti.me/vijesti/drustvo/boskovic-donijeta-odluka-o-formiranju-vojnog-poligona-na-sinjajajevini
Meta informazioni
Ultima modifica26/01/2020
ID del conflitto:4918
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.