Ultima modifica:
09-09-2019

Ninus e María Inés, Mendoza, Argentina

Nella UCO Valley, il Dipartimento di Tunuyán, l'opposizione "auto -stato" ai progetti minerari includeva marce con partecipanti a vari mascherati e piscine per bambini nei blocchi della strada.



Questo modulo è stato tradotto per tua comodità utilizzando il software di traduzione fornito da Google Translate. Pertanto, potrebbe contenere errori o discrepanze. In caso di dubbi sull'accuratezza delle informazioni contenute in queste traduzioni, fare riferimento alla versione del caso all'indirizzo: Spagnolo (Originale)

Descrizione:

Le aree di esplorazione Ninu 1, Ninu 2 e María Inés hanno generato la preoccupazione delle comunità agricole della valle dell'UCO di fronte al progresso delle compagnie minerarie. Le aree di esplorazione si trovano a Valle de UCO e sono state arrestate dagli abitanti di San Carlos, Tunuyán e Tupungato, che organizzati in assemblee hanno avvisato questi siti di esplorazione, nel 2008 e hanno aumentato il potere esecutivo provinciale (in particolare il segretariato dell'ambiente) Per non aver informato queste attività di mining.

Informazioni di base
Nome del conflittoNinus e María Inés, Mendoza, Argentina
NazioneArgentina
Città e regioneMendoza
Localizzazione del conflittoUco Valley
Accuratezza della localizzazioneMedia (livello regionale)
Causa del conflitto:
Tipo di conflitto. Primo livelloEstrazione mineraria e cave
Tipo di confitto. Secondo livelloAccesso all'acqua e modelli di gestione
Esplorazione ed estrazione di minerali
RisorseRame
Oro
Dettagli del progetto e attori coinvolti
Dettagli del progetto

"Mendoza, Argentina - 01/15. Anche alla porta della legislatura provinciale c'era una concentrazione e, in una forma, più di 7 mila firme si sono unite a una petizione che verrà consegnata al governatore Celso Jaque e al segretario dell'ambiente, Guillermo Carma. Membri di diverse ONG ambientali, l'imprenditorialità mineraria (situata al confine tra Tunuyán e San Carlos) che sta cercando di fermare è quello realizzato dalla società straniera Anglo América (oro e rame), che già presentata al governo uno studio uno studio di impatto ambientale che giorni fa è arrivato al Comune di Sancarlina. Una volta consapevoli della situazione, i vicini decisero di rifornire le forze e ripetere la lotta. "(1).

Tipo di popolazioneRurale
Popolazione impattata:2.000
Data di inizio del conflitto:2008
Imprese coinvolte (private o pubbliche)Anglo American from United Kingdom
Attori governativi rilevanti:Segretariato ambientale della provincia di Mendoza
Direzione mineraria provinciale.
Organizzazioni della società civile e le loro pagine web, se disponibili:Assemblaggio di vicini auto -convocati di San Carlos,
Vicini autoconvocati di tunuyán
Assemblee Mendoza per acqua pura (AMPAP)
Conflitto e mobilitazione
Intensità del conflittoMedia (proteste, mobilitazione visibile)
Temporalità del conflittoResistenza preventiva (fase di precauzione)
Gruppi mobilitati:Contadini
Organizzazioni sociali locali
Governi locali/partiti politici
Abitanti (cittadini/comunità rurali)
Movimenti sociali
Utenti a scopo ricreativo
Forme di mobilitazione:Azioni artistico-creative (es. teatro guerilla, murales)
Blocchi stradali o picchetti
Lavoro di rete/azioni collettive
Media-attivismo
Lettere e petizioni di reclamo
Campagne pubbliche di informazione e denuncia
Proteste di strade/manfestazioni
Impatti del progetto
Impatti ambientaliPotenziale: Inquinamento atmosferico, Perdita di biodiversità, Contaminazione dei suoli, Contaminazione delle acque di superficie e peggioramento della qualità delle acque, Degradazione paesaggistica
Impatti socio-economiciPotenziale: Perdità dei mezzi di sussistenza, Deterioramento del paesaggio/perdita del senso del luogo
Risultati
Status attuale del progettoFermato
Risultato del conflitto/risposta:Cambiamenti istituzionali
Applicazione della legislazione vigente
Cancellazione del progetto
Sviluppo di proposte alternative:Questo caso dimostra che lavorare con le aree naturali protette può essere un'alternativa valida al modello extractivista, ma solo quando oltre a crearle con un quadro giuridico adeguato, le popolazioni circostanti possono partecipare alla loro gestione e godere di tutti gli ugualmente i loro benefici. Questa situazione è ampiamente dimostrata a Mendoza, dove le aree protette costituiscono un eccellente complemento alla lotta contro l'avanzamento degli estrattivisti e la sua attuazione funziona perché è uno strumento efficace e pratico in questo senso.
Consideri questo caso una vittoria dei movimenti per la giustizia ambientale?:SI
Spiegare brevemente il motivoQuesto caso dimostra la continuità della lotta della popolazione della valle dell'UCO contro i progetti estrattivisti e lo stato continuo di allerta di potenziali attività nel suo territorio.
Fonti e materiali
Leggi e normative correlate - fonti legislative e testi giuridici

En el 2007 Mendoza sancion la ley N 7722, que prohibe la mineria a cielo abierto con el uso de quimicos contaminantes.

Bibliografia di libri pubblicati, articoli universitari, film o documentari pubblicati

Los Andes
[click to view]

Observatorio de Conflictos Mineros de America Latina OCMAL
[click to view]

Wagner, Lucrecia. Problemas ambientales y conflicto social en Argentina: movimientos socioambientales en Mendoza. la defensa del agua y el rechazo a la megaminería en los inicios del siglo XXI.
[click to view]

[click to view]

[click to view]

(1) VECINOS DEL VALLE DE UCO DENUNCIAN NUEVO EMPRENDIMIENTO MINERO, No a la Mina, 21 enero, 2008 |
[click to view]

Meta informazioni
Ultima modifica09/09/2019
ID del conflitto:737
Commenti
Legal notice / Aviso legal
We use cookies for statistical purposes and to improve our services. By clicking "Accept cookies" you consent to place cookies when visiting the website. For more information, and to find out how to change the configuration of cookies, please read our cookie policy. Utilizamos cookies para realizar el análisis de la navegación de los usuarios y mejorar nuestros servicios. Al pulsar "Accept cookies" consiente dichas cookies. Puede obtener más información, o bien conocer cómo cambiar la configuración, pulsando en más información.